BUZA, il Gelato Che Riscalda le Relazioni Arabo-Israeliane

Adam Ziv vive nel Kibbutz Sasa che si affaccia sul Monte Meron. Adam e Alaa Sawitati, proveninente da Tarshiha, hanno creato un marchio di gelato chiamato Buza e hanno aperto una gelateria al nord di Israele, a Tarshiha.

Tra i vari gusti di gelato, quello alla prugna. Migliaia di prugne fresche vengono trasportate in un camion dalla Valle di Hula, e poi risciacquate, messe in ciotole e collocate nei posti di lavoro. Un gruppo di donne lavora alla produzione del gelato. Questo gruppo è formato da componenti della comunità ebraica e araba nelle vicinanze.

Tre anni fa, Ziv e Sawitat hanno aperto Buza (che vuoldire gelato in arabo) a Tarshiha. Ora, stanno per aprire un punto vendita a Tel Aviv.

cream

“Sento davvero che aziende come la nostra possano agire da ponte tra le due comunità”
Alla serata inaugurale, molte persone del Kibbutz Sasa e Tarshiha che sono diventati amici erano lì.

All’inaugurazione del nuovo punto vendita a Tel Aviv, Ziv ha affermato: “L’obiettivo è quello di aumentare la nostra capacità di produzione mantenendo la qualità”. E ancora: “Per me, le cose che determinano la qualità del ghiaccio sono gli ingredienti – Sono molto orgoglioso dei rapporti che abbiamo stabilito nel corso degli anni con gli agricoltori e produttori locali, la ricetta e la freschezza. Per rispondere a questi parametri, abbiamo diviso il processo in due. Abbiamo la prima parte della produzione di Sasa, poi le miscele di gelato, arrivano in sacchetti refrigerati a Tel Aviv”.

Puoi partecipare a un workshop al Kibbutz Sasa e imparare la produzione di gelato.
Questi laboratori sono adatti a diverse fasce di età, dai giovani agli adulti. Centro Buza visitatori, Kibbutz Sasa, (04) 691-8880; Ghiacciaio Buza, 91 Hahashmonaim St., Tel Aviv. 

Commenti

comments