Gerusalemme: artista di strada colora Mahane Yehuda

Dalla mattina presto fino a tarda sera i mercati israeliani, formati per lo più in vicoli stretti e coperti da teli per creare un pò di ombra per i clienti e visitatori, pullulano di persone in cerca dei prodotti freschi e tipici della zona. Non fa eccezione il mercato di Mahane Yehuda a Gerusalemme, che è oltretutto uno dei mercati all’aperto più famosi di Israele, quindi una meta scelta spesso dai turisti in visita nella città.

Ma negli ultimi tempi, grazie all’idea di un giovane artista di strada, Solomon Souza, e di un suo amico Berel Hahn, lo scenario all’interno di questo luogo così famoso sta cambiando: i due ragazzi infatti appena cala la luce e le serrande dei vari chioschi vengono abbassate hanno trovato nei vicoli di Mahane Yehuda il luogo ideale per sprigionare la loro arte, dipingendo circa 140 persiane dei negozi con murales che rappresentano personaggi storici che li hanno ispirati, da eroi biblici a ex primi ministri israeliani a uomini pubblici conosciuti dal pubblico.

Strumenti di Souza e Hahn per questo lavoro sono una dozzina circa di barattoli di vernice spray, un pizzico di fantasia, una indubbia capacità e il loro inseparabile smartphone, nei quali sono presenti le foto o i ritratti da cui prendere spunto per le loro opere. Gli artisti ovviamente richiedono il permesso al proprietario del chiosco o della pccola bottega per poter dipingere la loro saracinesca, e alcuni lasciano loro libero sfogo alla fantasia mentre altri effettuano proprio richieste specifiche riguardanti il personaggio che vorrebbero venisse rappresentato.

Nella foto in alto: Solomon Souza di fronte ad alcune delle sue opere sulle serrande di Mahane Yehuda, a Gerusalemme (credit photo: Reuters) 

Commenti

comments