Fiorisce il Negev: ecco il “deserto rosso”

Con l’avvicinarsi della primavera iniziano le fioriture selvatiche in tutto il paese, con i colori accesi di piante e fiori che lentamente iniziano a cambiare la fisionomia del paesaggio, come accade infatti nel nord del Negev, dove gli anemoni spontanei la fanno da padrone colorando di rosso le colline del deserto per quello che come vi abbiamo già raccontato in passato è chiamato il Darom Adom Festival (letteralmente il festival del sud rosso), una manifestazione che da qualche anno richiama visitatori da tutta Israele, in particolar modo durante il weekend durante il quale l’affluenza è notevole (il sabato soprattutto), mentre per i più fortunati che hanno la possibilità di recarsi in zona gli altri giorni della settimana lo spettacolo della visione dello stupendo panorama della regione in assoluta tranquillità è una opportunità da cogliere al volo.

Le proposte per i visitatori sono molteplici, dalle gite in bicicletta alle escursioni guidate  agli spettacoli musicali. Non mancano ovviamente attività per i bambini, veri attori protagonisti di queste gite, che iniziano così ad avere un contatto diretto con la natura, come per esempio accade nelle bellissime foreste di Be’eri e di Shokeda, ricche di fiori e animali.

Questo festival è solamente uno dei tanti eventi dell’anno che aiutano a stabilire un legame tra gli israeliani e la natura, e in particolar modo con l’anemone (kalanit in ebraico), tanto amato e conosciuto in Israele da essere stato nominato nel 2013 fiore nazionale del paese.

Commenti

comments