Le grotte di Rosh Hanikra: lo spettacolo selvaggio della natura nel nord di Israele

All’estremità nord-occidentale di Israele, nell’unico punto del paese nel quale il mare incontra la montagna, si trova uno dei luoghi più incantevoli di Israele: Rosh Hanikra, le cui grotte scavate dall’acqua, un tempo accessibili solo ai sub più esperti ed oggi invece visitabili da tutti grazie ad una funivia che raggiunge il mare – in una discesa mozzafiato (circa 650 metri) – direttamente dal promontorio, sono uno spettacolo della natura per il quale vale la pena di recarsi in quella regione.

Il percorso a piedi all’interno della scogliera permette di attraversare i vari tunnel, che si diramano in varie direzioni con alcuni segmenti di interconnessione, scavati nel tempo dall’acqua rendendo così possibile osservare le grotte frastagliate per effetto delle onde del Mediterraneo e la miriade di gradazioni dell’acqua nonchè il forte contrasto di luci ed ombre che da essa si sprigiona. Il particolare suono derivante dalla forza impetuosa delle onde che bagnano la roccia ricorda l’antica leggenda secondo cui una coppia di sfortunati amanti era solita incontrarsi in questo luogo e, concentrandosi, la voce dell’aspirante sposa può ancora essere udita.

Le grotte, lunghe circa 200 metri e composte da calcare, gesso e dolomia, sono state scavate dall’azione del mare nel corso di vari millenni e si sono formate in seguito a una serie di scosse sotterranee che hanno creato fessure nella roccia attraverso le quali l’acqua piovana scesa nel corso del tempo, e le onde del mare, che si infrangono sulla roccia, hanno creato questa meraviglia della natura.

Rosh Hanikra è stata per secoli un importante punto di passaggio attraverso il Medioriente per gli Assiri, le popolazioni greco-romane e per i Crociati: l’antica strada chiamata ‘La scala di Tiro’, che giungeva fino a Beirut, mentre oggi  è anche il punto di congiunzione tra il confine israeliano e quello libanese; si può ammirare il tunnel scavato nel 1943 per estendere la linea ferroviaria Cairo-Haifa fino a Beirut. La storia del luogo è illustrata attraverso una breve presentazione audio-visiva mostrata all’interno del tunnel stesso.

Commenti

comments