⁠⁠⁠Visitare la Galilea, le cose da non perdere

Israele è una meta turistica incantevole per ogni tipologia di viaggiatore. Per chi vuole fare una vacanza all’insegna del relax e del divertimento, per chi vuole visitare luoghi di culto, siti archeologici, riserve naturali e tanto altro. Il territorio israeliano offre una vastissima scelta per chi vuole staccare dalla routine e trascorrere qualche giorno in compagnia di amici e dei propri cari. Una delle destinazioni meno conosciute è la Galilea, nel nord di Israele. La Galilea è una regione meravigliosa, piena di storia e di luoghi da visitare. Una gita e un pernottamento nei numerosi kibbutzim della zona sono esperienze che fanno entrare veramente in contatto con la natura e la vita della regione.

Safed è una città assolutamente da non perdere per i numerosi paesaggi biblici che la circondano e per il clima rinfrescante anche durante le caldi estate israeliane. Ogni anno tantissimi visitatori popolano il luogo per godere della sua bellezza e della sua atmosfera sacrale.

Una zona molto bella della Galilea è la Valle di Hula, sito di riserva naturale mozzafiato creata in seguito al prosciugamento di gran parte della valle, che ospita decine di migliaia di diverse specie rare di animali e vegetali. La si può visitare come si vuole: in bici, golf cart, carri, e molto altro ancora. Meta molto adatta alle famiglie. Un’altra riserva naturale della zona è ospitata dal Monte Meron, la montagna più alta di Israele (1.204 metri), dove poter passeggiare fra sentieri meravigliosi e una natura incontaminata.

Un’altra tappa nel vostro viaggio in Galilea deve essere Rosh Hanikrah, uno dei siti naturali più belli di Israele che offrono paesaggi straordinari. Uno dei motivi per visitare il sito è una grotta stupenda accessibile grazie a una funivia.

Interessante anche il Lago di Tiberiade, con i suoi villaggi e attrazioni turistiche.

Se siete interessati ai percorsi religiosi e volete ad esempio visitare le Chiese più importanti per il Cristianesimo .

Una delle caratteristiche della Galilea sono le vigne in cui si producono vini pregiati, venduti in tutto mondo. Venire in Galilea e non visitarle, equivale quasi a non aver vissuto appieno la regione, perché i vini prodotti nella zona sono uno dei fiori all’occhiello di Israele, in cui la coltivazione della vite risale a 5000 anni fa. Fra i buonissimi vini tipici ve ne consigliamo tre: Tabor 2010 Adama Merlot, Dalton 2012 Alma Shiraz-Grenache-Mourvedre Red e Alexander 2010 Reserve Cabernet Franc.

Commenti

comments