Design Museum Holon di Tel Aviv, mostra dedicata al celebre studio di design giapponese Nendo

Al Design Museum Holon di Tel Aviv è in corso la prima mostra dedicata al celebre studio di design giapponese Nendo, fondato nel 2006 da Oki Sato, uno dei maggior designer mondiali. Oki Saton è stato premiato come “Designer of the Year” dalla rivista Wallpaper e insignito del titolo di “Designer of the Year” dalla fiera parigina Maison & Objet.

La scelta del nome dello studio è tutt’altro che casuale. “Nendo” in giapponese, infatti, significa creta. Il presupposto è che nel campo dell’architettura d’interni, dell’arredo e della grafica, il lavoro svolto dallo staff di Saton sia flessibile e duttile propria come la creta.

Nello spazio espositivo del Design Museum Holon sono esposte settanta opere di altissimo valore. Museum che ha una particolarissima struttura architettonica, fatta da linee curve che lo rendono quasi una sorta di architettura-scultura. Realizzato da Ron Arad il museo, che sorge a circa sei chilometri da Tel Aviv, è un modello di design.

Il titolo della mostra è Nendo: the space in between è stata progettata come un percorso diviso in sei sezioni: between processes, between textures, between boundaries, between the object, between relationships, between senses.

A queste si aggiunge una sezione specifica che è in perfetta armonia con la struttura del Design Museum Holon.

La mostra è curata da Maria Cristina Didero e dopo la tappa in Israele si sposterà in altre sedi espositive dislocate in tutto il mondo.

Commenti

comments