Israele, cinque cose da mangiare assolutamente

Nel bagaglio di ritorno di un viaggio mettiamo tutte le nuove esperienze vissute. Fra le tante cose fatte, i luoghi visitati, le persone conosciute, un posto d’onore lo riserviamo al cibo. La gastronomia è sicuramente uno delle cose che notiamo di più quando non siamo nelle città di appartenenza o in quelle in cui viviamo al momento. Israele non sfugge a questa logica, anzi. Visitare il Paese significa anche fare un tour nella sua eccellente gastronomia. Vediamo nel dettaglio cinque cose da mangiare assolutamente quando si va in Israele.

Falafel: sono delle polpettine di legumi e spezie perfette per tutte le esigenze. Dagli amanti della carne che vogliono cambiare gusto ai vegetariani. La loro piccola dimensione li rende ideali per uno spuntino o una pranzo fugace prima di addentarsi nelle meraviglie di Israele. I falafel sono fatti con ceci o fave secchi ammollati, aglio,  cipolla, coriandolo, cumino, prezzemolo, sale e pepe. Ormai si trovano facilmente anche in molti altri paesi, ma quelli israeliani sono molto buoni perché preparati con materie prime di eccellente qualità che si trovano nello Stato ebraico.

Hummus: Stesso discorso per l’hummus, la cui ricetta più usata è fatta con ceci, cumino, aglio, salsa tahina, succo limone, paprica dolce, olio extra vergine d’oliva e sale. Questa salsa è ottima per accompagnare proprio i falafel ma anche da sola, gustata con la pita, il pane tondo e piatto, tipico del Medioriente e della Grecia.

Spremuta di melagrana: Praticamente impossibile da riprodurre a casa, questa spremuta si trova in tutti i mercati, caffè, ristoranti e bar. In Israele ha un sapore unico perché la melagrana è particolarmente dolce e viene spremuta con una macchina a pressione che estrae il succo senza premere la buccia (la parte amara del frutto).

Shakshuka: Uova soffici col pomodoro e spezie, servite per pranzo o cena, ma c’è anche chi le mangia a colazione per iniziare con molta energia la giornata. Cucinata con cipolla, aglio, peperoni, pepe nero, la Shakshuka è ottima anche accompagnata dalla pita.

Al mercato; pane, frutta secca, olive, spezie e dolci: Una delle caratteristiche di Israele sono i mercati, dove si trovano tantissime spezie per preparare i piatti sopra descritti o tante altre golosità. Ma anche pane a base di papavero, zucca, sesamo, girasole, bianco, pita e le challot, il pane intrecciato dello Shabbat (il giorni di riposo ebraico), olive di ogni grandezza e dolci squisiti, fra cui il Baklava, a base di pasta fillo, sciroppo di zucchero, miele, frutta secca e il Kugel, uno sformato dolce o salato trovabile in molte varianti.

Commenti

comments