Le dieci fontane più belle di Israele

Israele è un paese assolutamente da visitare. Ci sono moltissime attrattive, dal mare, alle riserve naturali, passando per vita notturna e tour gastronomici. Un’altra particolarità delle città israeliane sono le fontane, ce ne se sono di bellissime. Ecco le dieci da che vi consigliamo.

Musical Fountain: È la più grande fontana di Israele e si trova accanto al parco skate a Eilat e si sviluppa su 1.500 metri, con 400 luci LED colorate e 350 getti di irrorazione più in alto 30 metri. Ha aperto nel 2015 e dispone di uno spettacolo audiovisivo di sei minuti ogni martedì, giovedì, venerdì e sabato sera alle 20:30 e alle 21:30.

Fire & Water: è stato installata nel 1986 e da allora è diventata un punto di riferimento di Tel Aviv. La scultura cinetica e colorata è frutto del lavoro dell’artista israeliano Yaacov Agam, che ha donato il suo pezzo unico alla città. Questa fontana attira moltissimi curiosi locali e turisti. Il getto d’acqua è visibile alle 11, 13, 19 e alle 21.

Globe Fountain: si trova a Beersheva ed è situata di fronte Soroka Medical Center, ha un globo rotante al centro che si illumina con disegni fresco di notte. Il piano varato dal sindaco Rubik Danilovich del 2011 di usufruire di questa fontana per degli spettacoli è stato salutato con favore dai residenti.

Zodiac Fountain: si trova a Jaffo in piazza K’dumim è costituito da sculture Chalkstone dei 12 segni zodiacali. È stata progettata e scolpita da Varda Ghivoly e Ilan Gelber nel 2011.
C’è un ponte che collega Peak Park a piazza K’dumim con placche zodiacali a tema, e un mosaico di pietra dei segni zodiacali all’ingresso del ponte. Molte di strade di Jaffo sono chiamate con i simboli zodiacali.

Teddy Fountain: Situata di fronte al Mamilla e alle mura della città vecchia di Gerusalemme, è chiamata così in onore dell’ex sindaco di Gerusalemme, Teddy Kollek. Durante il giorno, i bambini corrono e giocano i getti d’acqua. La sera, uno spettacolo di luce e musica fa divertire i passanti. La fontana fu progettata da Stéphane Llorca e la musica è stata composta dalla Nuova Gerusalemme Orchestra.

Ben-Gurion International Airport Fountain: è una fontana innovativa che si trova all’aeroporto Ben Gurion di Tel Aviv, precisamente al Terminal 3. È uno spettacolo incredibile da vedere per tutti i viaggiatori. L’acqua cambia colore e scende dal soffitto, mentre forma, fra l’altro, bandiere israeliane, cuori, stelle e anche parole, tra cui “Israele” e “pace” in ebraico e in inglese.

Artistic Fountain: questa fontana che si trova a Netanya a Piazza Atzmaut è dotata di sistemi tecnologici avanzati. C’è una enorme sfera di metallo al centro della fontana che spruzza l’acqua. Uno schermo di acqua nascosta appena sopra la palla cattura i raggi di luce colorata e forma forme e immagini. La sera, suona la musica della fontana è sincronizzata con le luci e getti d’acqua. Durante il giorno, questa fontana di acqua diventa un trampolino di schizzi per i bambini, che si divertono moltissimo a giocarci.

Musical Fountain: Ispirata alla Fontana Magica di Barcellona, la fontana musicale (che condivide il nome con quella di Eilat) è in un lago artificiale nel Mare del Parco Ashdod e prende vita dopo il tramonto. Dalla domenica a giovedì sera alle 6:30, 8:30 e 10:15 sabato notte alle 8:30 e 10:15 vengono fatti degli spettacolo visti da tantissime persone.

Leaders Garden Fountain: si trova a Rishon LeZion al centro del giardino del museo della città ed circondata da sculture di alcuni dei leader della nazione. Non attrae come le altre fontane per la musica o i giochi di luci, ma per la sua storia.

Lions Fountain: si trova a Bloomfield Park di Gerusalemme ed è un simbolo della città. È stato progettata dall’artista tedesco Gernot Rampf ed è stato dato alla capitale come un dono dalla Germania Ovest nel 1989. L’emblema della città è il “Leone di Giuda” e Rampf ha voluto trasmettere nel suo disegno gli aspetti storici e culturali della città. Altri simboli nella struttura includono un albero al centro della fontana con tre rami che rappresentano le tre grandi religioni di Gerusalemme; sette flussi di acqua che simboleggiano uno dei numeri più significativi nella Bibbia; e sculture di colombi, e altri leoni illustrano la convivenza e il desiderio di pace.

Commenti

comments