Avocado made in Israel, continua il boom in Europa

Israele è uno dei grandi produttori ed esportatori di avocado nel mondo. Negli ultimi anni la richiesta si è alzata notevolmente, soprattutto in Europa, dove questo frutto made in Israel è presente in molti mercati e supermercati. Crescita che ha portato a un incremento delle piantagioni di avocado in Israele, i cui vantaggi sono quelli di avere la disponibilità di diverse varietà, che entrano in produzione in tempi diversi, consentendo una stagione di esportazione più lunga rispetto alla concorrenza. In Israele i frutteti di avocado si possono trovare in queste aree: sulla pianura costiera di Rosh Hanikra, nella valle del Giordano e in Galilea.

Quello più richiesto dal mercato è Hass, che occupa più di un terzo dell’intera produzione e più della metà dei nuovi impianti. Poco più sotto Ettinger (25 %-30 % delle piantagioni). Le altre varietà comuni sono tutte verdi come: Fuerte, Pinkerton, Ardith, Nabal, e Arad. L’impennata della richiesta dell’avocado made in Israel è stata registrata fra il 2009 e il 2010 e descritta nei dettagli da un articolo apparso sul Wall Street Journal.

L’avocado è originario di un’area geografica molto ampia che si estende dalle montagne centrali ed occidentali del Messico fino alle coste dell’Oceano Pacifico nell’America centrale. Pianta arborea di alto fusto sempre verde, la chioma può raggiungere un’altezza pari 15-20 metri. I frutti sono drupe di forma e di colore verde o violaceo, con una polpa ricca in grassi.

L’avocado è molto utilizzato sia per creare buonissime e coloratissime insalate che per preparare una salsa molto buona: il guacamole.

Commenti

comments