Al Museo Archeologico Rockefeller di Gerusalemme, una mostra dedicata all’antica Ashkelon

Al Museo Archeologico Rockefeller di Gerusalemme è in corso una mostra che per la prima volta presenta al pubblico una selezione completa di statue di marmo, monete, gioielli, statuette e vasellame dedicata all’antica Ashkelon, la cui storia abbraccia 5.000 anni.

Situata al crocevia di importanti vie di terra e di mare, la città del Neghev Occidentale (grazie anche al suo più che vivace porto) è stata un punto d’incontro per molti popoli e culture, dai Cananei, Filistei, e Fenici ai Greci, Romani, e crociati.

I manufatti esposti sono stati trovati nel corso di due secoli di scavi archeologici, tra cui tre decenni di intense ricerche da parte del Leon Levy Expedition. Importanti anche un vitello d’argento trovato in un tempio cananeo adiacente alla più antica porta ad arco del mondo e vasi rituali egiziani del periodo della distruzione della città ad opera di Nabucodonosor, il sovrano babilonese che nel 587 a.C. distrusse il Tempio di Gerusalemme.

I curatori della mostra che rimarrà esposto fino al 17 febbraio prossimo sono Fawzi Ibrahim, Nurith Goshen, e Daniel M. Maestro.

Mostra che sta riscuotendo un gran successo per la sua unicità e completezza, che sta interessando una vasta gamma di pubblico.

Ashkelon: A Retrospective 30 anni di Leon Levy Expedition al Museo Archeologico Rockefeller di Gerusalemme fino al 17 febbraio 2017.

Commenti

comments