Riccardo Muti dirigerà la Filarmonica d’Israele il 20 dicembre

Riccardo Muti dirigerà la Filarmonica d’Israele, nell’ottantesimo anniversario della sua nascita, il 20 dicembre al Charles Bronfman Auditorium di Tel Aviv.

Esattamente 80 anni fa, nel 1936,  Arturo Toscanini, su invito del grande violinista Bronislaw Huberman, arrivò a Tel Aviv per dirigere il primo concerto di quella che sarebbe diventata la Filarmonica di Israele.

Il Maestro Muti tornerà seguirà lo stesso programma stilato proprio da Toscanini: Rossini Sinfonia da “La Scala di Seta”, Brahms Seconda Sinfonia, Schubert Sinfonia Incompiuta, Mendelssohn Notturno e Scherzo dal “Sogno di una Notte di mezza estate”, Weber Ouverture da “Oberon”.

L’Orchestra filarmonica d’Israele, fondata da Bronislaw Huberman con l’obiettivo di riunire musicisti ebrei cacciati dalle orchestre europee durante il nazismo, è la principale orchestra sinfonica israeliana e ha sede stabile a Tel Aviv, nell’auditorium Mann.

Sostiene spesso tournée in tutto il mondo vantando grandi direttori come Leonard Bernstein, Daniel Barenboim o Zubin Mehta e grandi solisti come Itzhak Perlman, Maxim Vengerov o Joshua Bell e attualmente è considerata fra le migliori orchestre al mondo.

Commenti

comments