Ritrovamento Archeologico a Gerusalemme di oggetti risalenti a 2500 anni fa

Ritrovamento di alcuni oggetti rivela come era la vita a Gerusalemme 2500 anni fa

Gli scavi effettui hanno riportato alla luce semi di uva, pezzi di legno carbonizzato, spine di pesce e interessanti sculture, risalenti al 7° secolo A.C, i ritrovamenti evidenziano una grande vitalità nell’area degli scavi.

Molti contenitori, che all’epoca venivano usati per custodire, cereali o liquidi sono ancora in buona conservazione.

I ritrovamenti sono stati effettuati scavando nell’area archeologica della città del  Re David, si lavora con molta attenzione per la fragilità del terreno, che può provocare frane improvvise, si potrebbero perdere molti oggetti stratificati, che evidenziano la presenza delle comunità locali da più di 2500 anni.

Ciò che stupisce è il dettaglio dei manufatti, si evince un livello nella cura della produzione di oggetti, ad alto valore artistico, come dice Joe Uziel responsabile dell’Autorità Israeliana per il patrimonio Archeologico.

Oggetto di particolare interesse ritrovato durante gli scavi è una piccola statuetta d’avorio che ha le sembianze femminili con il particolare del taglio dei capelli, simile a quello delle parrucche comuni nei graffiti egizi.

Commenti

comments