Il mistero della statua Egizia di Hazor – Israele

Il mistero della scultura di un Faraone di 4000 anni fa, ritrovata nell’antica città di Hazor, resta un elemento di interesse per gli studiosi.

Chi era questo uomo? Chi ha portato la sua statua così lontano dall’Egitto, e chi la distrutta?

In questa statua c’è qualcosa di favoloso e misterioso, il volto di un Faraone dai tratti delicati, con un serpente sul capo. Il volto è sereno e benevolo come nell’iconografia classica egizia, si rappresenta la forza e la potenza del Nilo, ma questi tratti delicati nascondo un grande mistero che ancora oggi si cerca di svelare: Chi è questo uomo? Chi ha portato questa statua così lontano, e chi l’ha distrutta.

La scoperta di questa statua fu fatta da un gruppo di archeologi nel 1995, e solo da poco dei ricercatori hanno svolto una nuova pubblicazione su di essa. L’unica cosa certa è l’epoca, infatti gli scienziati hanno definito che questa statua fu fatta in un periodo specifico tra il 2465 ed il 2323 A.C. ma dopo questo dato, non si conosce più nulla di questa statua. I ricercatori non riescono a dare una risposta perché ci sono molte statue simili dello stesso periodo che rappresentano l’effige di un sovrano egizio  antecedente della IV dinastia, conosciuto con il nome di Micerino. Quindi vista la sua importanza e bellezza è possibile sia stato un’icona imitata in maniera massiva.

Il mistero cresce perché questa scultura non fu trovata in Egitto, ma bensì nel Nord di Israele nell’antica città di Hazor vicino all’attuale città di Haifa.

Il materiale, anzi è meglio dire la pietra con cui è stata fatta non è di origine locale, anzi appartiene alle rocce comuni in Egitto, quindi questo dimostra che fu trasportata fino a qui e non costruita ad Hazor. A quanto pare questa effige era di gran pregio se i regnanti di Hazor decisero di averla in una posizione centrale della cittadina, come se si volesse mostrare un legame ai reali Egizi, questo è la considerazione a cui sono giunti degli scienziati europei in merito a questo ritrovamento. Questa statua fu mantenuta per oltre mille anni, poi accadde qualcosa, perché i segni di rottura non sono incidentali o di erosione, qualcuno provò a distruggerla.

Capire i segreti di questa bellissima statua, ci aiuterebbe a capire qualcosa di più sulla vita dell’epoca, sui commerci e le relazioni trai i popoli della regione.

Photo Credit: Israel Exporation Society

Commenti

comments