Gerusalemme, scoperto teatro Romano lungo Muro Occidentale risalente a 1700 anni fa

Durante degli scavi lungo il Muro Occidentale, degli archeologi hanno scoperto quasi casualmente un antico teatro Romano sepolto sotto otto metri di detriti, una scoperta sensazionale.

 

Il Dipartimento Israeliano per la Tutela delle Antichità (Israel Antiquities Authority) ha annunciato che durante gli scavi archeologici che sta conducendo a Gerusalemme, ha scoperto un’antica struttura teatrale romana, risalente a 1700 anni fa.

Il teatro contiene circa 200 posti, ma gli archeologi ritengono che non sia mai stato usato, probabilmente a causa di un evento storico significativo come è probabile si pensa sia stata la rivolta Bar Kochba, coincisa con il periodo.

La scoperta è stata scoperta dopo il ritrovamento di otto tracciati lungo il Muro Occidentale, che erano sepolti sotto qualche metro di detriti.

I corsi di pietra erano in buono stato di conservazione e dopo la rimozione dei detriti, gli archeologi hanno scoperto il teatro, citato in scritti storici dove era descritta la presenza di un teatro situato dietro l’area del Monte del Tempio.

I tracciati lungo il Muro Occidentale, come anche i resti del teatro Romano sono stati rivelati durante una conferenza stampa, tenutasi nell’unica area del Muro Occidentale rimasta risalente all’epoca del Secondo Tempio.

I direttori degli scavi archeologici Dr. Joe Uziel, Tehila Lieberman e Dr. Avi Solomon hanno voluto esprime la sensazionalità del ritrovamento:

“La scoperta è una vera sorpresa. Quando ci avvicinavamo allo scavo per arrivare all’Arco di Wilson, non avremmo mai immaginato che avremmo  potuto giungere alla comprensione del mistero sul teatro perduto di Gerusalemme”

Foto Credit: Yaniv Berman/Israel Antiquities Authority

Commenti

comments