L’acqua del Mar Morto, una cura benefica naturale

Quante volte avete letto di questo posto, dal tempo dei Romani le proprietà curative dell’acqua del Mar Morto, del sale come anche dei fanghi hanno caratteristiche uniche.

La bellezza di una visita sulle rive del Mar Morto, parte dalla particolarità del territorio, ci troviamo nel punto più basso della terra, a quasi 400 metri sotto il livello del mare. Questo che viene definito Mare in effetti è un grande lago lungo 70 kilometri e largo 15 kilometri, che bagna le rive di due paesi, Israele e la Giordania.

L’acqua del Mar Morto è talmente salata da non permettere la vita a pesci e alghe, la sua caratteristica tipica è che immergendosi si resta ugualmente a galla, per farvi rendere conto del gradi di salinità, qui la concentrazione salina e di minerali come il magnesio ed il bromo raggiunge il 30% mentre nel Mediterraneo siamo solo al 3%.

acqua del mar morto israele

I benefici per patologie della pelle come la psoriasi, sono sensazionali, da tutto il mondo vengono persone a curarsi qui in Israele facendo tappa nelle strutture del Mar Morto. I sali minerali sono ottimi per curare allergie e infezioni delle vie respiratorie.

In merito alle cure estetiche i fanghi sono rinomati per donare tono e lucentezza alla pelle.

La costa di Israele che si affaccia sul Mar Morto ha strutture con standard elevato nell’ambito dell’accoglienza alberghiera e decisamente è una tappa consigliata da fare in un vostro prossimo viaggio in Israele, basta veramente un week enf per rigenerarsi, nella mente e nello spirito.

Gli hotel hanno piscine con acqua del Mar Morto dove è corretto fare dei bagni di breve durata.

È importante idratarsi e bere sempre anche quando non ne sentite il bisogno, come detto tutto l’anno questa è una zona ospitale, ma vi consigliamo di provare la bellezza del Mar Morto nella stagione invernale dove il clima mite rende decisamente più confortevole la vostra permanenza

 

Commenti

comments