Plastic Free Israel: La partecipazione che aiuta il nostro ambiente

plastic Free Israel mozziconi sigarette

Plastic Free Israel ha lo scopo di rendere consapevole il largo pubblico sui pericoli dell’inquinamento provocato dall’eccessivo consumo di plastica, sia per noi esseri viventi come anche per l’ambiente.

Negli ultimi dieci anni abbiamo prodotto più plastica di quanto non avessimo fatto nel secolo scorso!

Ogni anno 8 milioni di tonnellate di rifiuti plastici vengono riversati negli oceani, è come se ogni minuto scaricassimo un camion pieno di spazzatura nel mare. Le previsioni per il futuro sono che triplicheremo questi numeri entro il 2050.

Questo è il nostro futuro?

Decisamente NO.

Per quanto l’eliminazione delle plastiche sia necessaria, allo stesso tempo ci si rende conto che è un processo lontano dalle nostre abitudini, oggi come oggi sarebbe impossibile, ma certo possiamo cambiare l’approccio, ad esempio considerando il riutilizzo degli oggetti.

Free Plastic Israel, come detto ha iniziato come altre associazioni nel mondo un semplice processo, che vede in maniera sempre più partecipativa i cittadini di tutto il paese.

Plastic Free Israel pulizia delle spiagge

Semplici regole, che adottate da più persone, fanno la differenza.

In Israele esiste un semplice principio, che è basato proprio su quella che è la realtà del paese, se si guarda indietro di solo 70 anni non c’era nulla se non sabbia, ma poi, piano piano, con la volontà e le idee si innesca il processo.

Cominciamo a ridurre i rifiuti, come? Eliminiamo in maniera progressiva i prodotti monouso, un esempio: bicchieri, cannucce, bottiglie, tappi, sacchetti, posate, piatti di plastica, oggi esistono valide alternative, il prezzo come sempre dipende dal consumo, maggiore sarà la richiesta di prodotti BIO, maggiori saranno i produttori e per una logica di concorrenza del mercato, minore sarà il loro prezzo.

Impariamo noi per primi a raccogliere la spazzatura di plastica che magari troviamo per terra o sulle spiagge, spesso questa attività crea un effetto partecipativo, inizi da solo e ti ritrovi in compagnia di altre persone che prenderanno il tuo esempio. Ciascuno di noi, una volta che capisce il rischio di avere un mondo invaso dalla plastica, è un modello di riferimento per la comunità per cui vive, lo dobbiamo fare per noi, per i nostri figli.

Israel plastic Free pulire il mare dalla plastica

Israel Plastic Free, incoraggia i singoli a muoversi e cercare contatti con istituzioni e aziende che possano assorbire e promuovere con la propria attività la logica della questione: La plastica deve essere usata con attenzione, diminuendone ciclicamente la produzione, altrimenti avremo in un futuro prossimo, un mondo di spazzatura incontenibile.

Israel Plastic Free, come detto organizza giornate ovunque per raccogliere insieme i rifiuti, ultimamente sono state organizzate giornate per ripulire le spiagge dai mozziconi di sigaretta.

Ogni anno in Israele 6 milioni di mozziconi finiscono per strada o sulla spiaggia, nel mondo il numero è impressionante, 4 Trilioni di mozziconi!

Israel Plastic Free raccolta di mozziconi

Spesso i municipi locali, non riescono a compiere quest’attività e qui che entrano in campo i cittadini consapevoli.

Spesso la gente per strada ha la cattiva abitudine di gettare i mozziconi dove capita.

Le sigarette hanno tra i loro composti delle parti plastiche nei filtri che assorbono nicotina e metalli pesanti e tossine. Quando finiscono in mare, i pesci spesso scambiano i mozziconi per cibo, un disastro.

Nessuno vuole influenzare il prossimo sconsigliando di fumare, ma se proprio devi farlo, non intossicare l’ambiente e le persone intorno a te. Usa gli appositi cestini…anzi la prossima volta partecipa con noi e pulisci l’ambiente in cui vivi!

 

 

Commenti

comments