Desert BikeAir: tour in mountain bike nel deserto del Negev

Desert BikeAir tour in mountain bike nel deserto del Negev

Israele è il luogo ideale per una bella pedalata in mountain bike. Gli amanti della due ruote qui trovano tutto quello che cercano.

L’Israel Bike Trail, la spettacolare pista presente nella parte meridionale di Israele, si snoda principalmente su un singletrack lungo un paesaggio desertico incontaminato e ininterrotto.

A differenza di qualsiasi altro deserto, il Negev è un affascinante mosaico di formazioni geologiche naturali, antiche testimonianze storiche e le più avanzate e fertili aziende agricole biologiche del mondo.

Per valorizzare e far scoprire ai bikers di tutto il mondo cosa offra il territorio israeliano, pedalando e guardando ogni paesaggio dalla propria mountain bike, un gruppo di ragazzi israeliani ha dato vita a Desert BikeAir.

Il tour, che consente di vivere davvero una bella esperienza, non è estremo ed è adatto a molti bikers e viaggiatori.

La prossima incredibile avventura in mountain bike nel deserto del Negev è in programma dal 28 febbraio – 4 marzo 2019.

La tappa iniziale, che può essere considerata quella più suggestiva, passa per il Cratere di Ramon, il più grande cratere del mondo, lungo 40 km.

Si percorre la famosa Spice Road, attraverso la quale migliaia di anni fa i mercanti si dirigevano verso est. Il tour consente di arrivare in bici fino alla all’antica città nabatea di Moah e da lì verso l’insediamento agricolo Tzofar.

Desert BikeAir tour in mountain bike nel deserto del Negev 2

Da Shaharut, 40 chilometri a nord di Eilat, sopra la valle dell’Arabah, si sale su un single track montuoso che consente di ammirare uno splendido paesaggio desertico.

Il tour organizzato da Desert BikeAir si conclude nella riserva naturale di Timna Park, nell’estremo sud di Israele, dove si trovano i resti di antiche miniere di rame, incredibili formazioni rocciose di sabbia, sculture e archi naturali. Da qui in bicicletta si procede verso il Mar Rosso, lungo spettacolari wadi, canyon e creste montuose.

Pedalare nel deserto è il modo migliore per capire che si tratta di un luogo non monotono, ma dove i panorami, le forme e i colori cambiano di continuo, dai letti dei fiumi in secca ai crateri, dai wadi sassosi alle dune di sabbia fine, alle piste piatte, a tutte le sfumature dei colori caldi.

Il Negev in mountain bike vuol dire anche fermarsi nei villaggi e capire l’ospitalità di questo territorio e chi vi abita, oltre a mangiare dei buonissimi falafel avvolti nella pita.

Commenti

comments