Algalafel: realizzato in Israele il nuovo falafel a base di alghe e ricco di proteine

Algalafel: realizzato in Israele il nuovo falafel a base di alghe e ricco di proteine

Si chiama “Algalafel” il nuovo falafel a base di spirulina, a cui viene aggiunta la salsa tahini arricchita con astaxantina, un potente antiossidante benefico per la salute che si trova naturalmente in alcune alghe e frutti di mare.

Il prodotto a base di microalghe e ricco di proteine è stato realizzato da un gruppo di studenti della Facoltà di Biotecnologia e Ingegneria alimentare del Technion di Haifa ed ha vinto il primo premio al Concorso EIT Food Project (European Knowledge and Innovation Community).

L’evento di due giorni, che l’Istituto Tecnologico ha ospitato nel suo campus di Haifa, ha incluso lezioni sulle microalghe, un workshop sull’integrazione delle microalghe nel cibo mediterraneo, ed è culminato nel concorso. EIT-Food sostiene iniziative creative ed economicamente sostenibili che promuovono la salute, l’accesso ad alimenti di qualità e l’ambiente.

Il secondo posto è stato assegnato a un gruppo di studenti dell’Università tedesca di Hohenheim di Stoccarda che hanno sviluppato “Algini”, un prodotto vegano a base di lenticchie arricchito con spirulina. Il terzo posto è andato agli studenti dell’Università Finlandese di Helsinki che hanno creato “Spurtti”, un dolce vegano d’avena arricchito con spirulina.

La ricerca israeliana ha scoperto che le microalghe in generale e la spirulina sono molto più ecosostenibili di altre fonti proteiche.

Essendo una microalga ecologica e nutriente, la spirulina è stata suggerita come soluzione per combattere i problemi alimentari e la malnutrizione e anche come cibo da consumare durante i voli spaziali a lungo termine o le missioni su Marte. La sua coltivazione richiede molta meno terra e acqua rispetto a quanto ne serve per la crescita delle mucche o del pollame in genere.

Una biomassa di alghe blu-verdi, la spirulina produce il proprio cibo attraverso la fotosintesi senza un carbonio organico vivente. La spirulina secca contiene 5% di acqua, 24% di carboidrati, 8% di grassi e circa il 60% di proteine.

Nel 1974, l’Organizzazione Mondiale della Sanità descrisse la spirulina come “un alimento interessante per molteplici ragioni, ricco di ferro e proteine” che può essere somministrato ai bambini senza alcun rischio.

L’algalafel ideata in Israele è una pallina fritta di ceci macinati, così come il normale falafel, e la pastella è arricchita con spirulina, che è straordinariamente ricca di proteine.

Come il falafel, anche le algalafel sono servite nella pita. Il prodotto contiene circa il 15% di spirulina, che a sua volta contiene qualcosa come il 60% di proteine.

L’aggiunta di tahini è dovuta non solo per aumentare sapore e consistenza, ma soprattutto come veicolo per l’astaxantina, una molecola antiossidante che è solubile in olio e non in acqua. Il tahini è untuoso pertanto l’astaxantina si lega bene con questa salsa.

Algalafel: realizzato in Israele il nuovo falafel a base di alghe e ricco di proteine

Commenti

comments