Nuovo centro visitatori nel Parco nazionale di Caesarea

Israele Nuovo centro visitatori Parco nazionale Caesarea

Inaugurato un nuovo centro visitatori nel Parco nazionale di Caesarea. Dopo cinque anni di scavi e di complessi lavori di restauro, sono stati ora aperti al pubblico ampi locali costruiti duemila anni fa da Erode il Grande.

Si tratta di quattro imponenti volte a botte – alte 7,5 metri e larghe 5 metri, per 21 metri di profondità – utilizzate in origine come magazzini nel molo del porto.

Nuovo centro visitatori  Parco nazionale Caesarea coolisrael

Nel corso degli scavi sono tornati alla luce alcuni tesori, fra cui il mosaico del pavimento di un bagno di epoca romana, del secondo o terzo secolo d.C., un nascondiglio in cui, sotto al pavimento di una chiesa, erano state celate 500 monete di bronzo del periodo bizantino e un particolare mosaico greco.

I restauri hanno confermato che Erode nella costruzione di Caesarea fece ricorso alle tecnologie più avanzate della sua epoca, realizzando così un’opera che non aveva eguali in questa parte del Mediterraneo.

Nuovo centro visitatori Parco nazionale Caesarea coolisrael

Nel Centro per i visitatori, inaugurato adesso, sono esposti rari reperti archeologici di varie epoche, fra cui quella crociata e del periodo arabo.

Per questa occasione e’ stato inoltre realizzato un film che illustra ai visitatori di oggi il carattere ardito di Erode, assieme con la sua personalità complessa e contraddittoria.

“Un Erode – assicurano i responsabili del Centro – come nessuno aveva mai osato mostrare prima”.

Il lavori del nuovo centro visitatori sono stati finanziati dalla Fondazione Edmond de Rothschild in collaborazione con l’Autorità per le Antichità di Israele, il Caesarea Development Corporation e l’Autorità per la Natura e i Parchi.

Caesarea, al tempo di Erode, era la più grande città di Israele, con oltre 100.000 abitanti al culmine del suo splendore.

Israele centro visitatori  Parco nazionale Caesarea

I primi scavi sulle rovine iniziarono nel 1873, mentre gli archeologi moderni hanno lavorato sul sito ininterrottamente dal 1992.

All’interno del porto di Caesarea sono custoditi diversi reperti archeologici, oltre ad un’area in cui vi sono ristoranti, caffè, negozi e gallerie d’arte. I visitatori devono pagare 12 shekel (NIS) per entrare nel porto per visitare i ristoranti, e un prezzo aggiuntivo se vogliono visitare il parco archeologico.

Caesarea è il parco nazionale più visitato del paese, oltre 900.000 visitatori all’anno, la maggior parte turisti stranieri.

Commenti

comments